the family trainer tornare in forma

COME TORNARE IN FORMA (FISICA E PSICOLOGICA) DOPO I FIGLI

Milano

Sabato 14 Aprile 2018 dalle 10.30 alle 12.30

COME TORNARE IN FORMA (FISICA E PSICOLOGICA) DOPO I FIGLI

(per genitori con bambini e ragazzi da 0 a 18)

INCONTRO GRATUITO (ad offerta libera non obbligatoria)

Per essere un genitore sufficientemente buono devi sempre avere le pile cariche e sentirti bene innanzi tutto con te stesso. Troppo spesso siamo bravissimi a prenderci cura di tutto e di tutti, ma trascuriamo di trovare spazio per noi. Nella vita caotica quotidiana, tra lavoro, gestione famigliare, vita di coppia diventa sempre più difficile ritagliarsi degli spazi per sè e per il proprio benessere. Giorno dopo giorno le nostre pile si scaricano e arriviamo alla sera che non abbiamo più pazienza per niente e per nessuno. Ed è lì che solitamente si comincia ad essere dei genitori arrabbiati, poco disponibili e attenti ai bisogni dei figli. Capita anche a te di correre in cucina alla ricerca di qualcosa da mangiare non appena sei riuscito a sistemare tutti a letto? Ti spiegherò perchè il tuo cervello ti spinge a ricercare il cibo, sabotando il tuo tentativo di rimetterti in forma.

Ne parleremo in occasione dell’incontro teorico-pratico che si terrà a Milano, presso lo STUDIO MOAI, zona MM WAGNER

INCONTRO GRATUTITO (AD OFFERTA LIBERA NON OBBLIGATORIA)

faremo insieme  una meditazione e degli esercizi pratici e parleremo delle migliori strategie pratiche per rimettersi in forma in poco tempo

(abbigliamento comodo)

Quando lavoro in consulenza privata con le mamme e i papà di cui mi prendo cura, spiego spesso che non si può fare bene i genitori se non si ha l’energia necessaria. E ce ne vuole tanta perchè essere genitori è il lavoro più difficile che conosca. Per dare amore agli altri bisogna innanzitutto imparare a darlo a se stessi. Imparare a prendersi cura di noi è la nostra responsabilità primaria come genitori. Essere in forma significa tante cose diverse: prendersi cura dell’alimentazione, imparare a concedersi dei momenti di solitudine e tranquillità, ricavarsi lo spazio per una passeggiata o una tazza di tè. 

Come funziona?

In questo incontro di due ore, provvederemo dapprima a fare una meditazione della durata di mezz’ora circa in cui ci concentreremo sul momento presente e sulla forza potente e organizzatrice che offre. Armonizzeremo il nostro sentire e ritroveremo l’equilibrio che facilmente perdiamo nel flusso caotico della vita quotidiana. 

Affronteremo poi da un punto di vista teorico e pratico cosa significa rimettersi in forma dopo i figli. Capiremo quali sono i motivi fisiologici per cui il nostro cervello ci ostacola e ci blocca quando cerchiamo di rimetterci in forma, perdere peso, intraprendere azioni positive per noi stessi.

Parleremo di:

  • come prendersi cura di sè quando si hanno figli e famiglia
  • sovrappeso ed energia
  • come il cervello blocca la perdita di peso
  • psicologia dell’alimentazione
  • effetti negativi dell’alimentazione sbagliata sul cervello
  • come ricaricare le nostre pile
  • poche semplici strategie per tornare in forma
  • esercizi per ricaricare le pile in pcohi minuti

 

INCONTRO GRATUITO

(ad offerta libera non obbligatoria)

 

 

Perché tornare in forma è importante!

 

Essere genitori è in assoluto il lavoro più faticoso ma anche il più gratificante che conosca. Molto spesso le mamme e i papà di cui mi prendo cura lamentano il fatto che dopo l’arrivo dei figli si sentono in sovrappeso, più stanchi, affaticati e con meno energia.

La cosa non sorprende: viviamo tutti una vita frenetica e stressante e l’arrivo dei bambini implica un surplus di fatica e di energia che dedichiamo a farli crescere. Molto spesso però ricorriamo al cibo o ad abitudini di vita poco regolari per riuscire a reggere la fatica e lo stress.

Il tempo a nostra disposizione si riduce notevolmente e diventa complicato ritagliarsi degli spazi per sè, o per la coppia.

Dal punto di vista alimentare per esempio assistiamo ad un aumento incredibile delle persone sovrappeso. Negli ultimi 50 anni è cambiato qualcosa nel modo in cui il nostro corpo e il nostro cervello reagiscono al cibo; come specie dunque stiamo diventando più grassi. I dati statistici sono davvero preoccupanti: all’incirca due miliardi di persone al mondo sono sovrappeso e 600 milioni tra questi sono obesi.

Prenderti cura di te è fondamentale

Ma quando ci si dimentica di sè, a poco a poco ci rendiamo conto di essere anche meno disponibili nei confronti delle persone che amiamo. Finiamo per essere poco pazienti e di non avere una fonte di amore e serenità a cui attingere.

Quante mamme e papà mi raccontano che nonostante gli sforzi non riescono proprio a dimagrire o a ritrovare l’energia che avevano prima dei figli. Quante mamme e papà non riescono a trovare dei momenti per la coppia o per ognuno dei due individualmente. 

Vi aiuterò a comprendere quali meccanismi del cervello non ci permettono di perdere peso o di riattivare delle abitudini più sane che mirino a ristabilire il nostro benessere. 

Parleremo di alcuni aspetti fondamentali e semplici che vi aiuteranno a porre dei confini. Confini chiari e definiti che non si possono oltrepassare. E che funzionano perché sono in linea con il funzionamento del cervello.

Il nostro corpo ci invia costantemente segnali: tu li ascolti?

Il nostro corpo ci invia costantemente dei segnali per indicarci cosa non funziona nella nostra vita. Spesso ignoriamo totalmente queste indicazioni. Tentiamo di aggirare il problema con le nostre piccolo dipendenze (cibo consolatorio, sigarette, ore su facebook o i social media, shopping, caffè). E’ un po’ come avere una spia accesa sul cruscotto e invece di portare la macchina dal meccanico….tagliare i fili elettrici così la spia non si accende più!!! Non è sostenibile a lungo. E alla fine la macchina rischia di rompersi.

Non è possibile essere emotivamente disponibili nei confronti della famiglia e del partner quando tutta la tua energia viene risucchiata dalle cose che ti rendono ansiosa o che senti pesare sulle tue spalle. Può sembrarti solo un dettaglio, nel marasma della tua vita con figli, ma in realtà esaurisce tutte le tue energie, si porta via la tua vitalità e piano piano erode la tua relazione con il tuo partner e con tuo figlio.

Soddisfare i tuoi bisogni (bisogno di sentirsi in forma, bisogno di tirare il fiato, bisogno di tempo solo per te) non significa essere egoisti. Anzi, lo devi ai tuoi figli. Se sei più centrato e soddisfatto, sei automaticamente più disponibile emotivamente per i tuoi figli.

Lo devi a te stesso. La vita è troppo breve per essere vissuta costantemente con risentimento, ansia e insoddisfazione Non sappiamo quanto tempo abbiamo a disposizione: non posporre la tua gioia. Impara a prenderti cura prima di tutto di te stesso. E insieme scopriremo come!

Ti aspetto sabato 14 aprile dalle 10.30 alle 12.30 presso Studio Moai

zona MM rossa WAGNER

incontro gratuito (ad offerta libera non obbligatoria)

per scoprire insieme strategie semplici e pratiche per riuscire a prenderti cura di te stesso. E tornare in forma sia fisicamente che psicologicamente. In modo da avere tutte le risorse emotive per crescere la tua famiglia con gioia e felicità.

Potrebbe interessarti anche