Carote alla bolognese di Giulio Coniglio

Carote al forno con curcuma e cumino per un maggior radicamento

Spesso accade di sentirsi poco centrati e radicati. Magari a causa di qualche evento difficile o inaspettato che la vita ci presenta.  Recuperare questo senso di radicamento è fondamentale, per sentirsi nuovamente al centro ed affrontare la vita da una posizione di maggiore stabilità e calma interiore. Ma vediamo prima di tutto cosa è il radicamento.

Cosa è il radicamento

Il radicamento o grounding significa  letteralmente avere i piedi ben piantati per terra; essere radicati proprio come lo sono le radici di un albero nella terra. Ma significa in senso più esteso essere radicati nella propria verità, accettando se stessi e ciò che si vive.

Radicamento vuol dire avere un rapporto costante, fluido e dinamico con la terra. Questo permette alla propria energia di circolare liberamente. Quando si è ben radicati, il respiro è più profondo e efficace.

Al contrario, quando il radicamento è inadeguato, l’energia della persona si sposta verso l’alto, verso la metà superiore del corpo. Ci può essere un senso di eccitazione o esaltazione, ma allo stesso tempo si avverte l’ansia o la paura di cadere.

Sul piano simbolico, quando non si è radicati si è lontani dalla comprensione della propria origine. Non si vive più la propria relazione con la Madre Terra e non si avverte la gioia di vivere in rapporto agli altri esseri viventi.

Come migliorare il proprio radicamento

Esistono diversi esercizi per migliorare il proprio radicamento. Il primo passo in questa direzione è semplicemente fermarsi e posizionarsi in piedi con le ginocchia leggermente flesse. In questo modo potremo sentire il nostro centro. L’energia scende verso il bacino, da lì agli organi sessuali, alle gambe e ai piedi che sono ciò che sostiene il nostro corpo.

In questo modo è possibile sentire che il proprio centro risiede proprio a livello della vita. Due dita sotto l’ombelico. Il punto che per il taoismo si chiama Dan tien, la riserva dell’energia vitale che da qui si muove in tutto il corpo.

Il Qi Gong è un’ottima disciplina che permette di lavorare sull’energia e quindi anche sull’aumento di energia nel proprio centro. Ma anche semplicemente meditare può essere fondamentale per rimettersi in contatto con il proprio centro. E riaffondare così le proprie radici nella terra.

Per aumentare il proprio radicamento è possibile ricorrere anche all’alimentazione. Utilizzando ad esempio le  radici come carote, barbabietole, ravanelli, sedano, sedano rapa. Le radici sono le fondamenta di una pianta. Sono essenziali per sostenere e nutrire la pianta stessa. Mangiando questi vegetali possiamo assimilare le loro proprietà benefiche: ci sentiremo fisicamente e mentalmente più radicati e centrati. E allora ecco una ricetta che può essere utile per favorire un maggiore radicamento fisico e mentale.

Questa ricetta è perfetta anche per i bambini. Anzi a dire il vero, l’ho pensata proprio prendendo spunto da un libro dei miei bambini. Il personaggio principale Giulio Coniglio va matto per le carote alla bolognese. E siccome i miei bambini mi chiedevano sempre come faceva a cuocerle, io mi sono messa all’opera e ho creato questa ricetta. E ha avuto un grande successo.

Provala anche tu e fammi sapere come è andata sulla mia pagina Facebook 

 

Carote  al forno con curcuma e cumino ovvero le carote alla bolognese di Giulio Coniglio


Tempo preparazione: 25 min in forno + 10 min preparazione

Autore:daniela thefamilytrainer

Ingredienti

  • 10 carote
  • 4 cucchiai olio extra vergine oliva
  • 1/2 cucchiaino semi di cumino
  • 1/2 cucchiaino curcuma (opzionale ma molto benefica)
  • sale

Istruzioni

  1. scaldare il forno a 220°C
  2. tagliare le carote a metà in lunghezza e poi in bastoncini più o meno regolari
  3. metterli in una ciotola larga e condirli con olio e sale. Mischiare bene in modo che siano condite uniformemente
  4. coprire la teglia del forno calda con carta da forno e sistemare le carote in uno strato solo
  5. cuocere in forno per 20-25 minuti, rigirandole ogni 10 minuti
  6. quando le carote sono cotte con i bordi leggermente croccanti e dorati, tirare fuori dal forno e mettere in un piatto da portata. Aggiungere le spezie (cumino e curcuma, ma volendo si può aggiungere anche peperoncino e pepe).
  7. Mischiare bene e servire

Potrebbe interessarti anche